Amazon sfida Spotify e propone musica in streaming gratis

maggio 3, 2019 1 Di Redazione
Amazon sfida Spotify e propone musica in streaming gratis

Amazon lancia la sfida a Spotify e iTunes con un nuovo servizio di streaming musicale gratuito, riproducibile grazie ad Amazon Echo

Il colosso dell’e-commerce statunitense Amazon ha deciso di fare le cose in grande anche per quanto riguarda il mondo della musica. Amazon, che già da tempo era entrato nel mercato musicale digitale con il servizio di Amazon Music, ora ha deciso di sfidare celebri concorrenti del settore come Spotify e iTunes, creando un nuovo servizio di streaming audio gratuito. Amazon però aveva già creato due tipologie di servizi di streaming musicali: Amazon Music Prime e Amazon Music Unlimited. Il primo è incluso nell’abbonamento Amazon Prime e quindi gratuito per tutti gli abbonati, mettendo a disposizione 2 milioni di brani. Il secondo, invece, è un servizio a pagamento ma che offre un catalogo con più di 50 milioni di canzoni. Il nuovo servizio sarà invece totalmente gratuito e utilizzabile da chiunque, proprio come la versione free di Spotify.

Nel comunicato ufficiale pubblicato da Amazon si afferma che

A partire da oggi, i clienti statunitensi che non hanno ancora un abbonamento Prime o ad Amazon Music Unlimited potranno ascoltare una selezione delle migliori playlist e canzoni in modo gratuito e supportato dall’advertising, attraverso i dispositivi compatibili con Alexa.

La grande novità riguarda quindi la sinergia che si creerà tra questo nuovo servizio di musica in streaming e i prodotti Amazon per la casa Alexa ed Echo. Secondo Billboard, il primo sito a riportare la notizia poche settimane fa, Amazon permetterà di ascoltare la musica attraverso Alexa e lo speaker Echo. Si potrà dunque ascoltare qualsiasi traccia o brano presente sul catalogo in modo gratuito chiedendo il titolo al proprio assistente vocale. Non ci sarà bisogno di toccare alcun tasto o pulsante, ma solo di scandire un chiaro comando vocale contenente il titolo della traccia desiderata. Come per la versione gratuita di Spotify, per ascoltare le canzoni occorrerà sopportare pubblicità trasmessa ogni tot canzoni dal dispositivo.

La domanda da porsi ora è la seguente: siamo di fronte a una nuova rivoluzione dello streaming musicale o nessun nuovo servizio di questo tipo sconfiggerà il dominio di Spotify?