Inviare un brano ai curatori di Playlist Spotify

Luglio 14, 2020 Off Di Redazione
Inviare un brano ai curatori di Playlist Spotify

Come inviare un proprio brano ai curatori di playlist Spotify

Per inviare il tuo brano e canzone a una playlist curata e riconosciuta da Spotify devi seguire dei semplici ma importanti passaggi. 

La prima è quella di avere un profilo Spotify for Artists. Per averlo ti basterà semplicemente reclamarlo col tuo profilo personale e iniziare ad utilizzare le importanti funzioni che offre, tra cui gli strumenti di analisi degli ascolti e stream.

Per fare ciò è, ovviamente, necessario essere già su Spotify e per la precisione caricare i propri brani sulla piattaforma. Questa pratica è possibile solo se vi affidate a un distributore digitale, come ad esempio noi di LaTuaMusica, con cui potete pubblicare la vostra musica su tutti i digital store del mondo, Spotify compreso. La pubblicazione va fatta però in anticipo rispetto alla vera e propria uscita del brano, almeno una settimana prima. Questo poiché il brano deve già essere presente all’interno del database Spotify, anche se non è visibile al pubblico.

La sezione in cui si trovano i brani non ancora usciti ma già caricati sulla piattaforma si chiama “Upcoming Release“. Al suo interno l’artista può aggiungere informazioni importanti, come a chi si rivolge il pezzo, che strumenti ci sono dentro, a che generi appartiene ecc…

Chi sono i curatori di playlist spotify?

I curatori su Spotify sono utenti che, a differenza dell’utente e ascoltatore medio della piattaforma, sono piu’ attivi nella ricerca e creazione di contenuti. Questi utenti amano contribuire attivamente con la creazione di più playlist, in modo tale da raccogliere un buon numero di ascoltatori e coinvolgere altri a condividere musica.

Proprio per questo motivo vengono riconosciuti da altri utenti e dalla stessa Spotify come dei trend setter, poiché proponendo una selezione di brani riescono a influenzare le scelte musicali dei loro follower.

Le tipologie di curatori di playlist Spotify sono generalmente tre:

  • Curatore monotematico o di un singolo genere musicale. Queste playlist riguardano un singolo e specifico genere, con canzoni molto vicine e simili per sound e stile. I follower di queste playlist cercano specificatamente canzoni e musiche che appartengano a un genere preciso, da brani che ne hanno fatto la storia o nuovi artisti emergenti. Sono ascoltatori fedeli e appassionati, quindi considera questo tipo di playlist solo se la tua musica è davvero in target. Se sei un artista musicale che ama sperimentare e variare nello stile e generi valuta bene prima di proporti a questi curatori, altrimenti le tue richieste potrebbero essere spesso vane e inconcludenti.
  • Curatore contemporaneo antologico. Questo tipo di curatori sono composti da utenti che amano la musica a 360°, a prescindere dal genere, periodo di pubblicazione o paese di provenienza. Il format più utilizzato da questo tipo di curatori sono classifiche e raccolte di canzoni TOP che piacciano dal numero più grande possibile di ascoltatori. Entrare in queste playlist considerabili “mainstream” è fondamentale per ampliare e aumentare la propria audience, trovando nuovi ascoltatori di tutto il mondo e di tutti i generi.
  • Curatore tematico. I curatori di questo tipo creano raccolte di brani a seconda di un tema specifico, che può andare dallo sport, allo yoga, la concentrazione per studiare o dare la giusta carica di energia. A differenza di quelle di genere, queste playlist racchiudono brani considerati in tema a seconda della funzionalità e delle caratteristiche della playlist. Sono importanti poiché gli ascoltatori variano spesso e sono davvero tanti.

    Se anche tu sei un artista e vuoi pubblicare la tua musica su tutti i Digital Store del mondo e iniziare a farti conoscere, grazie a LaTuaMusica puoi!

    Mantieni il 100% dei tuoi diritti d’autore e il 90% delle royalties, senza nessun abbonamento o vincolo contrattuale. Paga una volta sola e distribuisci la tua musica in tutto il mondo per SEMPRE!