Spotify, arrivano le Stories e Car Thing per musica in auto

maggio 24, 2019 Non attivi Di Redazione
Spotify, arrivano le Stories e Car Thing per musica in auto

In arrivo su Spotify la funzione Storyline per condividere le proprie storie musicali

In principio fu Snapchat, poi Instagram, seguito da Whatsapp e Facebook. Ora invece toccherà al colosso di musica in streaming Spotify apportare grandi cambiamenti a livello social. Spotify sta infatti testando una nuova funzione di condivisione chiamata Storyline, molto simile a quella che già si utilizza maggiormente sul social network Instagram.

Come funzionerà questa nuova funzione Storyline? Per prima cosa la funzionalità sarà disponibile (per il momento) solo ad utenti artisti e servirà per condividere con i propri follower pensieri, idee, momenti, tutti a tema musicale. Attraverso Storyline, che dovrebbe sostituire Behind the lyrics, l’utente avrà un contatto diretto con l’artista, potendo conoscere informazioni e curiosità sui brani e gli album che sta ascoltando.

Car Thing, il dispositivo per auto di Spotify

Un’altra novità riguarda invece il mondo delle automobili, con Spotify che lavora a una nuova tecnologia di ascolto musicale in macchina. Si chiama Car Thing ed è un dispositivo dotato di assistente intelligente pensato per aiutare l’applicazione a capire cosa le persone ascoltano mentre guidano. Il dispositivo si collega alla presa accendisigari del veicolo e comunica con lo smartphone del conducente tramite connessione Bluetooth.

Questo dispositivo sarà direttamente connesso all’automobile tramite tecnologia Bluetooth, e potrà essere attivato pronunciando il comando “Ehi, Spotify” (similmente a Ehi Google), seguito dalla richiesta del brano musicale che si desidera ascoltare. In questo modo gli utenti potranno controllare vocalmente Spotify in auto, facendo riprodurre canzoni e playlist, ma anche mettere in pausa. Car Thing include uno schermo circolare che mostra ciò che viene riprodotto ed una serie di pulsanti che possono essere usati per accedere ai preset delle playlist. Per il momento questo dispositivo è disponibile solo negli Stati Uniti, dove una prima fase di test sta coinvolgendo un gruppo selezionato di utenti Spotify Premium. Una volta ultimata questa fase di test, Spotify dovrebbe rendere disponibile a tutti i suoi clienti il dispositivo completo.